Giù le mani dalla Salute - Campiglia5Stelle

Vai ai contenuti

Menu principale:

Giù le mani dalla Salute

Iniziative
GIU' LE MANI DALLA SALUTE.......
Anche il M5S di Campiglia Marittima aderisce alla raccolta firme lanciata dal comitato promotore referendum abrogativo della legge di riforma sanitaria numero 28 del 2015.Una legge che di fatto lede il diritto alla salute,che contribuisce alla distruzione del servizio sanitario pubblico favorendo quello privato,che taglia personale e posti letto,gli ospedali di Piombino e Cecina a rischio,che concentra il potere nelle mani di pochi, tutti motivi per cui deve essere assolutamente cancellata con l’unico strumento che i cittadini hanno a disposizione, il referendum abrogativo.Finalmente i cittadini hanno capito chi sta dalla loro parte,banchetto firme prolifico,tanta gente delusa dalle amministrazioni.........‪#‎LaSaluteCiAppartieneDifendiamola‬
LA SALUTE NON SI (S)VENDE: SALVIAMO GLI OSPEDALI DI PIOMBINO E CECINA
Lo scorso 11 marzo, il Consiglio regionale toscano ha approvato la legge 28/2015, sul riordino del sistema sanitario regionale, di fatto una riverente obbedienza ed un concreto omaggio alla politica ultra-liberista del governo Renzi, che ha operato un taglio di 350 milioni annui sui fondi della Regione.
Essa prevede:
– l’accorpamento delle Asl, dalle n.16 attuali alla creazione di n.3 aree vaste, tre macrostrutture estremamente complesse e burocratizzate, con accentramento di potere decisionale, che si allontanerà sempre più dai reali e anche specifici bisogni del territorio, specie il periferico, a favore invece della voce di chi avrà i numeri maggiori;
– la riduzione di 1500/2000 unità del numero dei dipendenti ( da sommarsi ai 2500 giá perduti per le mancate sostituzioni dei pensionamenti);
– l’accentramento dei servizi, con conseguente squilibrio della loro distribuzione sul territorio;
– la diminuzione del personale qualificato, solo per fare un esempio l’idea sarebbe quella di sostituire un gran numero di infermieri professionali con la figura degli OSS, abbassando ulteriormente la quantità e qualità dei servizi.
Questi i punti salienti del riassetto concepito dal Governatore Rossi, che si abbatteranno come una scure sul collo del Sistema Sanitario Regionale, in completa antitesi con il principio cardine del Diritto alla Salute equa e universale, sancito dall’art.32 della nostra Costituzione.
In opposizione a questa scellerata strategia che, se da una parte apre una voragine nell’assistenza sanitaria pubblica, dall’altra spalanca definitivamente le porte al privato e al business delle polizze assicurative, lo scorso agosto, 14 comitati toscani, alcune associazioni sindacali, varie forze politiche di opposizione, tra cui il M5s, hanno avviato una campagna per la raccolta delle 38.000 firme a favore del referendum abrogativo della L.28/2015.
Il Movimento 5 Stelle Piombino, il Movimento 5 Stelle Campiglia ed il MeetUp San Vincenzo 5 Stelle, in perfetta adesione al principio di salvaguardia della Salute Pubblica e di una Sanità con al centro i bisogni del cittadino piuttosto che gli interessi economici, comunicano che saranno presenti sul territorio con i propri banchetti, affinché tutti i cittadini possano venire ad informarsi ed apporre la propria firma di sostegno alla campagna referendaria.
MOVIMENTO 5 STELLE PIOMBINO
MOVIMENTO 5 STELLE CAMPIGLIA
MEETUP 5 STELLE SAN VINCENZO
Torna ai contenuti | Torna al menu